Salsetta furbetta!

Abbiamo scoperto (grazie alla Zampetta Francese) una salsetta pazzescamente buona e soprattutto senza troppi sensi di colpa. Provare per credere!

Cosa ci serve:

  • 400 gr di fagioli cannellini già lessati
  • 150 gr. di yoghurt greco (anche 0% di grassi)
  • 80 gr. di capperi (se sotto sale ben lavati, se sotto aceto ben sgocciolati ed eventualmente sciacquati)
  • un filo d’olio
  • sale (assaggiate prima però)

Prendete i fagioli, lo yoghurt e i capperi. Frullate tutto per bene. Amalgamate la salsetta con un filo di olio.

PA040666.JPG

Assaggiate (senza mangiarla tutta, se ci riuscite) per capire se serve il sale e servite.

Assomiglia al condimento del vitello tonnato, senza tonno e senza grassi. Magia!

Se siete vegetariani, potrete utilizzarla per preparare un finto vitello tonnato con le melanzane grigliate.

IMG_3274 2

Buon Appetito Zampette!

Annunci

Polpette agrumi e vino rosso

La parola dieta in questa casa continua ad essere usata, i fornelli si adeguano loro malgrado. Non sempre però con dispiacere 🙂

Cosa ci serve: (per circa 2 porzioni)

  • 400 gr di carne macinata di manzo
  • la buccia di un limone non trattato
  • un mazzetto di prezzemolo
  • il succo di un’arancia
  • vino rosso
  • sale

Prendete la carne macinata e amalgamatela con sale, buccia di limone e il prezzemolo tritato. Lavorate bene la carne.

Formate tante piccole polpettine.

IMG_3254.JPGPrendete una padella antiaderente, scaldatela per bene e rosolate le polpettine. Non aggiungete alcun condimento.

 

Quando saranno rosolate, bagnatele col vino rosso e fatelo sfumare.

Quindi aggiungete il succo d’arancia, regolate di sale e fate cuocere a fuoco basso e coperte per circa 20 minuti.

Quindi scopritele e fate restringere il sughetto a fuoco vivace prima di servire.

Sono light, ma gustose!

Buon Appetito Zampette!

Broccolaccia, la focaccia di broccoli

Attenzione! Attenzione! Questa focaccia da dipendenza!

Cosa ci serve:

  • 250 gr di farina di semola di grano duro
  • 150 gr di farina 00
  • una bustina li lievito di birra disidratato
  • qb di acqua tiepida
  • 2 cucchiaini di zucchero
  • 150 gr di broccoletti lessati
  • peperoncino macinato
  • 30 ml di olio evo
  • 1 cucc.no di sale

Per la farcitura:

  • salsiccia
  • taleggio

Mettete nel impastatore o in una terrina le farine setacciate, lo zucchero e il lievito sbriciolato. Aggiungere i broccoletti lessati o al vapore e tagliati e l’olio. Impastate per bene e poi unite il sale e tanta acqua quanto ne chiede l’impasto.Mettete l’acqua molto molto lentamente, i broccoli ne contengono già vista la precedente cottura.

Lavorate l’impasto per circa dieci minuti e poi mettetelo in una ciotola unta di olio a lievitare per circa un’ora e mezza. Riprendete il vostro impasto e, se volete fare la focaccia farcita, dividetelo in due parti uguali.

L’impasto può anche essere infornato senza farcitura qualora lo voleste usare come accompagnamento di formaggi e salumi. In questo caso basterà stenderlo in una teglia unta di olio extravergine di oliva, salarne la superficie e infornarlo a 240° con forno già caldo per circa 20 minuti (fino a doratura).

Stendete la prima pallotta di impasto e disponetela su una teglia unta. Condite con ciuffetti di taleggio e salsiccia, in modo che siano equamente distribuiti all’interno della focaccia. Stendete sottile anche la secondo pallotta e ricoprite la focaccia. Sigillate bene i bordi.

IMG_2890 3

Salate in superficie e infornate a forno già caldo a 240° per circa 20 minuti (fino a quando la focaccia sarà dorata).

Fate intiepidire e servite. E’ davvero buonissima!

IMG_2898 3.JPG

Buon Appetito Zampette!

Moussakà Zampettà

L’estate è finalmente finita (si, io faccio parte della squadra che ama l’autunno) e si porta via anche le ricette delle vacanze. Nessuno però ci vieta di replicarle a casa nostra!

Cosa ci serve (per una dose da 4/5 persone)

  • 450 gr di macinato di manzo
  • 2 patate
  • 2 melanzane
  • olio extravergine di oliva
  • cumino
  • origano
  • noce moscata
  • sale
  • pepe
  • 1 cipollotto fresco
  • vino rosso
  • 500 ml di latte
  • 50 gr di farina
  • 50 gr di burro

Pelate le patate e tagliatele sottili sottili (potete aiutarvi con una mandolina). Pulite le melanzane e tagliate a fettine sottili anche loro.

In un tegame mettete uno strato generoso di olio (circa un dito) e fatelo scaldare.  Rosolate le fette di melanzana e poi, quando saranno dorate, scolatele su un piatto ricoperto di scottex.

Una volta terminate le fette di melanzana, eliminate l’olio in eccesso dal tegame e soffriggete la cipolla, unite la carne macinata e fate rosolare per bene. Bagnate con un pochino di vino rosso, aggiustate di sale ed unite un cucchiaio di cumino in polvere e un cucchiaio di origano. A questo punto assaggiate: le spezie non sono mai saporite allo stesso modo, accertatevi che la vostra carne sia condita a sufficienza.

2017-09-08-PHOTO-00004258Fate cuocere per circa 15/20 minuti a fuoco basso e coperto.

Intanto prepariamo la besciamella. Scaldate il latte in un pentolino. In un altro fate sciogliere il burro, unite la farina e un pizzico di noce moscata. Si formerà un impasto colloso, detto roux.

Unite il latte caldo a filo continuando a mescolar per evitare che si formino i grumi. Aggiustate di sale. Se qualche grumo dovesse far capolino nella vostra besciamella date una frullata con il mini-pimer e il problema sarà brillantemente risolto!

Ora non ci resta che assemblare la nostra Moussakà Zampettà:

  • fate un strato di patate sottili2017-09-08-PHOTO-00004256
  • uno strato di carne
  • ricoprite con le melanzane semifritte2017-09-08-PHOTO-00004255
  • un altro strato di carne
  • ancora melanzane 2017-09-08-PHOTO-00004257
  • completate il tutto con la besciamella

Ora in forno (già caldo) a 190/200° fino a quando sarà ben gratinata sulla superficie.IMG_2844 2.JPG

Buon Appetito Zampette!

Il ciambellone zucchine e feta

Domenica è sempre domenica.. anche d’estate e anche a dieta!

Questa ciambella è un compromesso sostenibile per un picnic estivo con pochi sensi di colpa

Cosa ci serve:

– 320gr di farina

– 2 uova

– 1 confezione di yoghurt Greco (anche zero grassi)

– 200 ml di latte

– 2 zucchine

– 1 cipollotto

– 1 confezione di feta

– 1 bustina di lievito per impasti salati

– sale e pepe

Mescolate da una parte farina, lievito, sale e pepe.

In un’altra ciotola mescolate yoghurt e uova.

Unite la parte liquida a quella delle farine e allungate piano piano col latte. La dose di latte è indicativa. Dovrete avere un impasto omogeneo e colloso.

Aggiungete le zucchine che avrete tagliato julienne o a quadretti piccoli piccoli, il cipollotto tritato e la feta sbriciolata.

Aggiustate di sale e di pepe.

Imburrate uno stampo da ciambella e versate il composto.

Infornate per circa 40 minuti a 200 gradi (il forno dovrà già essere caldo).

Fate la prova dello stecchino per capire se è cotto.

Fate raffreddare prima di rimuovere la ciambella dallo stampo.

Buon Appetito Zampette!!

Polpette di cavolfiore (dette anche le polpette di niente)

La dieta prosegue.. mi divido fra un cibo vietato e l’altro, cercando di non soccombere.

Come sapete io senza polpette non vivo 🙂

Per 12 polpette ci servono:

– 1 cavolfiore

– 50 gr di fiocchi di patate (pure pfanni per intenderci)

– sale e pepe

Lessate il cavolfiore, scolatelo e schiacciatelo con la forchetta rendendolo una pappetta.

Unite i fiocchi di patate, il sale e il pepe nero.

Prendete una teglia e foderatela di carta da forno.

Formate le polpette, salate in superficie e informate in forno già caldo a 220* per 20 minuti.

Cheesecake salata di gorgonzola e fichi freschi

Complici i fichi che trovo al mercato e dal fruttivendolo, ho provato a fare una cheesecake atipica per i miei ospiti di Ferragosto.

IMG_2471.JPG

Queste dosi sono per una tortiera con cerniera apribile da 24 cm, dose che sfama un reggimento o una famiglia numerosa.

Se volete invece fare delle piccole monoporzioni in bicchiere per i vostri ospiti, tenete presente che le dosi dimezzate sono per 6/8 bicchierini.

Cosa ci serve:

  • 220 gr di cracker TUC
  • 110 gr di burro morbido a temperatura ambiente
  • un rametto di rosmarino
  • 300 gr di gorgonzola
  • 400ml di panna liquida
  • colla di pesce o agar agar, dose per mezzo litro di liquido
  • fichi maturi

Se non fate la versione in bicchiere, la cosa più importante è come rivestite la teglia.

Prendete la carta forno, le forbici e la pazienza.

Tagliate un quadrato di carta forno e incastratelo fra il bordo e il fondo della tortiera a cerniera. Avanzeranno gli angoletti, che saranno i nostri alleati per spostare la cheesecake dalla tortiera al piatto di portata.

Tagliate una striscia di carta forno lunga quanto il diametro della tortiera e alto quanto la tortiera.

Con l'aiuto di una spennellata di burro lungo il bordo della tortiera, foderate lo stampo anche in altezza. Il burro terrà incollata la carta forno come fosse una colla.

Ora procediamo.

Prendete i TUC e metteteli nel mixer col rametto di rosmarino e un bel pizzico di sale.

IMG_2451

Rendete il tutto in briciole, quindi sempre nel mixer (utilizzando la modalità pulse o accendendo e spegnendo) aggiungete il burro morbido.

Trasferite la pasta di burro e TUC che farà da base sul fondo della tortiera, pressandola per bene e livellandola.

Scaldate un quarto della panna e sciogliete la colla di pesce. Non importa se rimangono dei grumi, tanto poi il nostro frullatore ad immersione risolverà ogni problema.

Sempre nel pentolino con la panna, mettete, lontano dal fuoco, il gorgonzola a pezzetti e fatelo scegliere sfruttando il calore residuo.

Ora mettete il tutto in una ciotola capiente e date una frullata con il frullatore ad immersione.

IMG_2453.JPG

Fate montare la panna rimasta e aggiungetela al composto di gorgonzola nella ciotolona. Mescolate dal basso verso l'alto per non far smontare la panna.

Se volete un risultato come nella foto, spelate i fichi e tagliateli a metà. Appoggiateli al bordo della teglia, sopra la base di cracker lungo tutta la circonferenza. Ora potete versare la spuma di gorgonzola. Battete bene la tortiera affinché escano le bolle d'aria e mettete in frigo, coperta di alluminio, per almeno 12 ore.

IMG_2456

Sformatela aprendo lo stampo e rimuovendo la carta lungo il bordo (trucchetto per non distruggerla). Sarà un grande successo 🙂

Buon Appetito Zampette!